Associazione Nazionale Soggetti nati con Nevo Melanocitico Congenito Gigante

Luigi e Leo (Venezia)

Ciao a tutti, amici, sono Luigi un giovane… adulto di 31 anni, più giovane che adulto!!!

Ho un NMG che mi ricopre tutta la schiena, più una spruzzata, alle volte abbondante, di altri nei sparsi per le rare parti del corpo ancora bianche…. Se prendiamo la superficie completa del mio corpo e facciamo una rapida proporzione fra le parti bianche (essendo io di razza bianca) e le parti scure ricoperte da nei, penso che sarebbe un testa a testa per vedere chi fra le due parti vince.

Questi nei mi fanno compagnia da quando avevo la tenera età di 0 anni, anzi sono nati assieme a me, anzi sono me.

I miei genitori appena nato mi hanno portato dai migliori dermatologi, ma le prospettive che davano erano di lunghe e fastidiose operazioni, al che i miei genitori “saggi” hanno pensato di lasciare la mia pelle “diversamente bianca”!

Mi sono accorto pian-piano nel tempo di avere una pelle “leggermente” differente dagli altri bimbi; d’estate con la mia famiglia si andava sulle Dolomiti e le mie attività sportive erano incentrate sui classici sport da “maschi”: interminabili partite a calcio, tornei di basket, voga (abito a Venezia), e durante la stagione invernale sci, slittino, palle di neve…

Ogni 4-5 mesi mia mamma mi portava dal mio dermatologo per controllare la situazione.

La mia adolescenza e la mia giovinezza sono state molto serene e allegre, in verità il mio Nmg non mi ha mia condizionato, un’unica volta mi sono trovato in una situazione di imbarazzo: durante la visita militare.

Ero in caserma a Udine insieme penso con altri 100 forse 200 ragazzi della mia età arrivati da tutta italia, dopo aver fatto i test psicologici, toccava la visita medica. Un sergente con voce forte gridò: Spogliatevi completamente….. in quel momento mi son sentito male, prima l’imbarazzo di spogliarsi poi …. Mi son fatto coraggio, ho chiesto se potevo tenere la maglietta. Il sergente dopo aver analizzato la situazione, ottenuto il permesso dal superiore, acconsente alla richiesta. Fiuu!

Non ricordo altri episodi significativi.

Due anni fa mi sono sposato e la mia bellissima moglie sempre racconta che fin da piccola chiedeva a Dio di fare un segno sull’uomo che avrebbe sposato; Dio l’ha ascoltata, però ha un po’ ehm esagerato!!

L'anno scorso è nato Leonardo e ho lasciato la mia firma, anche lui con un neo sulla gamba, non molto grande di 4-5 cm dietro il ginocchio.

La cosa risultava alquanto strana visto che il nmg non è ereditario. Ci siamo rivolti allora al mio dermatologo il quale ci ha detto che il dott. Arcangeli era esperto di questo tipo di nei.

Quando Leo aveva poco più di 20 giorni siamo andati a Cesena, visita veloce del dott. Arcangeli che ci ha suggerito di fare un curettage essendo il neo poco esteso. Dopo 15 giorni il neo di Leo era di nuovo lì bello e scuro come prima, il caso era chiuso visto che l’alternativa erano 2-3 operazioni che avrebbero lasciato qualche piccola cicatrice.

A maggio prox nascerà il nostro secondo bimbo scopriremo allora se c’è qualche ereditarietà !!!

Ciao a tutti.

Fam. GIANOLA LUIGI - Venezia